testi critici  >  torna indietro

Serena Basso
Il Destino

Minou Amirsoleimani, affronta temi di carattere globale come in “Inquinamento ventesimo secolo” o “Fons Vitae”, opere in cui, nella prima, l’acqua è una denuncia all’attuale modus vivendi del mondo e, nella seconda, essa viene celebrata come elemento primario, generatore di ogni forma di vita. L’essenza del vivere, la spiritualità dell’individuo sono però i suoi contenuti principali, le domande alle quali l’artista tenta di rispondere attraverso le immagini dei suoi quadri o delle sue installazioni, spesso traendo ispirazione dalla cultura e dalla tradizione del suo paese.
Nell’opera in mostra ”Il destino” l’artista ha creato, con il materiale ormai suo segno indistinguibile, misto di carta e stoffa, un tunnel scuro, nero, che è la rappresentazione materiale del destino di ogni individuo: quello che forse è scritto da qualche parte ma che nessuno conosce; quello che chiunque può cambiare se vuole o se crede; quello che accomuna tutti gli uomini in ogni parte del mondo.